CHI SONO

Dott.ssa Paola Sacchettino

Sono Psicologa iscritta all’Ordine della Regione Piemonte e ho insegnato per 42 anni  Scienze Motorie in un Liceo Scientifico di Torino. Ora sono in pensione e mi dedico completamente alla libera professione come Psicologa.

Sono iscritta alla Scuola di Specializzazione quadriennale, l’Istituto EMMECI di Torino, indirizzo Sistemico – Relazionale e svolgo il Tirocinio presso la ASL TO4, nel Servizio Psicologia adulti (Consultorio Familiare) in doverse sedi del Canavese: Caselle (la principale), Chivasso e Settimo.

Ad un certo punto della mia carriera lavorativa, sono andata in crisi perché la materia che insegnavo (le Scienze Motorie) non mi dava più soddisfazione a livello professionale e ho deciso di cambiare un po’ di cose.

Dopo aver seguito un corso di perfezionamento in Psicologia dello Sport, ho deciso di  prendere una seconda laurea in Psicologia. Non è stato semplice, poiché lavoravo a tempo pieno e, soprattutto, perché la laurea triennale l’ho acquisita a Trieste; ma nonostante la fatica dei viaggi e dello studio, lavorando e portando avanti casa e famiglia e la tentazione di mollare tutto nei momenti più duri, ci sono riuscita.

Una parte molto formativa per me è stato il tirocinio della laurea Magistrale: un anno in ospedale nei servizi Tossicodipendenze della ASL TO2, cosa che mi ha permesso di sostenere l’Esame di Stato e di iscrivermi all’Ordine Psicologi del Piemonte. Adesso il nuovo percorso mi permette di svolgere un’ulteriore passo avanti nella mia formazione.

Sono stata quattro anni la referente per le iniziative contro il Bullismo e Cyberbullismo, nella scuola in cui insegnavo: abbiamo portato avanti progetti lavorando con Amnesty International e con la Circoscrizione 6 di Torino, in particolar modo per quanto riguarda la prevenzione.

Svolgo incontri di sensibilizzazione sulle tematiche del bullismo e del disagio adolescenziale con ragazzi ed adulti e da quest’anno collaboro con il CSIG Centro Studi Informatica Giuridica Ivrea-TorinoMi piace stare con i ragazzi e, nonostante mi sia in passato sia un po’ logorata dal lavoro in palestra e a scuola, non smetto mai di stare ad ascoltare i loro problemi e le loro richieste di aiuto e di attenzione.

Dal 1 Settembre 2019, ho deciso di entrare a far parte di uno studio, che condivido con altre due colleghe, dove svolgo percorsi di sostegno per adulti in difficoltà. Il mio ambito di lavoro principale quello dei disturbi alimentari e di sostegno in percorsi dietologici, ma mi occupo di adulti e adolescenti in difficoltà, con affiancamento per rinforso diAutostima e Assertività, gestione delle emozioni e dello stress.

Svolgo attività di formazione con adulti, pre-adolescenti ed adolescenti oltre che di prevenzione, sensibilizzazione e trattamento delle varie forme di disagio giovanile in abito scolastico ed extrascolastico.

“Quella fase precaria dell’esistenza che è l’adolescenza, dove l’identità appena abbozzata non si gioca come nell’adulto tra ciò che si è e la paura di perdere ciò che si è, ma nel divario ben più drammatico tra il non sapere chi si è e la paura di non riuscire a essere ciò che si sogna”.

Umberto Galimberti

Annunci